Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

I pannelli isolanti termici: caratteristiche

Una delle maggiori cause, di spreco energetico nelle nostre case, è la dispersione di calore. Le dispersioni, si possono verificare in diversi punti della casa, sopratutto nei principali punti critici, vale a dire i muri, i soffitti e i tetti; per rimediare a questo problema, solitamente vengono applicati in queste zone adeguati pannelli isolanti di vario materiale...

Per facilitare l'installazione di questi materiali, vengono spesso prodotti dalle aziende sotto forma di pannelli componibili e sempre a moduli di forma quadrata o rettangolare, anche se la forma poi si può eventualmente modificare, in caso di particolari necessità durante il montaggio. Una volta montati e uniti tra loro, con le tecniche adeguate, i pannelli costituiscono delle vere e proprie barriere per il calore, impedendogli in pratica di fuoriuscire dalla nostra abitazione; questi pannelli sono denominati “pannelli isolanti termici”, infatti la loro caratteristica principale e fondamentale è quella di avere una conduttività termica molto bassa.

I materiali che costituiscono questi pannelli, possono avere due origini, quella vegetale o quella petrolchimica.

I materiali di origine petrolchimica sono: il “poliuretano espanso rigido”, ottenuto dai polimeri, ed il “polistirolo” detto anche “polistirene”. Di polistirolo, esistono due varianti: il “polistirolo espanso” (EPS), spesso più usato perché meno costoso, ed il ”polistirolo estruso” (XPS), che ha specifiche più alte, ed è infatti efficace anche in zone molto umide, ma che però è più costoso.

I pannelli isolanti di origine vegetale, più usati, sono costituiti dai seguenti materiali: fibra di cellulosa, fibra di legno, fibra di legno mineralizzata, canna lacustre e sughero; quest'ultimo a differenza degli altri, non è a struttura fibrosa ma è a struttura cellulare.

In commercio, esistono anche pannelli isolanti a composizione mista, cioè composti da materiali naturali e sintetici miscelati assieme, ma sono poco usati.

I pannelli in sughero, sono invece molto usati, hanno alte proprietà di isolamento termico e sono anche antimuffa ed anticondensa, questo grazie alle cellette di cui è composto le quali favoriscono l'evaporazione dell'umidità. Anche i pannelli di fibra di legno, hanno un buon potere isolante e bassa conduttività termica, sono infatti abbastanza usati e sono spesso realizzati con gli scarti provenienti dalle segherie. In generale però, i pannelli più usati in assoluto sono quelli sintetici in polistirolo, specialmente per la bassa conduttività termica e per i prezzi più contenuti, anche se però, hanno il difetto di avere meno traspirabilità e questo a volte può causare il ristagno di cattivi odori.

lavorazione di pannelli isolanti
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Su